.
Annunci online

Una breve storia dell'Unione europea: IV Reich
post pubblicato in damnatio memoriae, il 4 settembre 2010


Dopo la distruzione, la rovina e l'enorme costo umano della seconda guerra mondiale, statisti e politici dichiararono che non sarebbe mai accaduto di nuovo.

Nel 1946 Sir Winston Churchill disse in un famoso discorso a Zurigo, che "dobbiamo costruire una sorta di Stati Uniti d'Europa". Questo non era come gli appassionati dell' euro spesso hanno insistito, un impegno per il Regno Unito a partecipare al progetto europeo.

Churchill aveva previsto un'Europa occidentale di nazioni sovrane indipendenti e libere, e non un superstato federale antidemocratico.

Nel 1950 il piano Schuman propone la messa in comune e sovranazionale delle industrie dell'acciaio e del carbone tedesco e francese al fine di porre le basi dell'unità economica europea. La fusione parziale delle economie dei due nemici tradizionali sarebbe a garantire una pace continua tra di loro.

Il ministro degli esteri francese Robert Schuman e il Cancelliere tedesco Konrad Adenauer firmano l'accordo, il trattato di Parigi, come co-fondatori della Confederazione franco-tedesca del carbone e dell'acciaio . Come i loro colleghi, Jean Monnet e Paul Henri Spaak, erano entrambi devoti cattolici che hanno condiviso la visione dei Papi del dopoguerra successivi per un'Europa unita e re-Catolicizzata.

Adenauer e Schuman, insieme con Alcide de Gasperi, tutti e tre "padri fondatori", sono in procinto di essere trasformati in "Santi" dal Vaticano come ricompensa per fondare la nuova Europa "sui principi cattolici".

La Comunità economica europea (CEE ), fondata nel 1957 con il trattato di Roma ha portato l'Italia, Olanda, Belgio e Lussemburgo a unirsi a Francia e Germania, rimuovendo gli ostacoli agli scambi tra membri e afferma di unificare le loro politiche economiche.

Nel 1962 è stata introdotta la politica agricola comune con un mercato unico europeo e la fissazione dei prezzi, che ha sempre favorito gli agricoltori francesi.

La Northwest Technocrat ha commentato sulla progettazione in via di sviluppo del progetto europeo a quel tempo, che

"il fascismo in Europa sta per rinascere in abiti di affari rispettabili, e il trattato di Roma sarà infine attuato al massimo. Il sogno del ritorno di un impero romano  al potere per dominare e dirigere le cosiddette forze dell'umanità cristiana del mondo occidentale non è morto, nella determinazione dei leader nel mercato comune per il ripristino del Sacro Romano Impero, con tutto ciò che questo significa."

Quasi trent ' anni più tardi, il giornale londinese Sunday Telegraph esprimerva la stessa preoccupazione in un importante articolo intitolato "Ora, un Santo Impero Europeo ?":

"Il Vaticano notoriamente pensa nei secoli. In Giovanni Paolo II, abbiamo il Papa più politico dei tempi moderni. È nel movimento verso il federalismo del mercato comune, con l'adesione dei paesi dell'Europa orientale, come pure nel tumulto dell'Unione Sovietica, che il Papa può vedere la più grande possibilità per un aumento di potere politico cattolico dopo la caduta di Napoleone, o dopo la Controriforma. Il mercato comune del sé è iniziato sotto l'ispirazione dei politici cattolici - come Adenauer in Germania, Paul Henri Spaak, Jean Monnet e Robert Schuman.... La carta sociale CE e il socialismo di Jacques Delors (Presidente della Commissione europea) sono permeate sulla dottrina sociale Cattolica. Se il federalismo europeo trionfa, la CE sarà davvero un impero. Mancherà un imperatore: ma avrà il Papa. È difficile non pensare che Wojtyla realizza questo."

Nel 1967 il primo ministro Harold Wilson ha annunciato che la Gran Bretagna sarebbe propensa in aderire alla Comunità europea (il mercato comune). Il popolo britannico ha votato a farlo in un referendum nella convinzione che essi si stavano unendo come un rapporto di negoziazione più vicino , una sorta di club, piuttosto che essere vincolati in un superstato in continua evoluzione.

Purtroppo quasi nessuna persona aveva letto il trattato di Roma negli anni ' 60, ma aveva letto il Mein Kampf negli anni trenta. I politici e gli "opinion makers", che dovrebbero aver conosciuto meglio, hanno accettato e davano delle garanzie, che nessuna perdita di sovranità è stata coinvolta con l'adesione alla CEE.

Nel 1973, il primo ministro Edward Heath, che sicuramente ha fatto conoscere meglio, ha portato la Gran Bretagna all' appartenenza della CEE. Irlanda e Danimarca hanno aderito nello stesso anno. Nel 1979, il Parlamento europeo è stato stabilito a Strasburgo con la sua prima elezione diretta. La parola "economica" è stata eliminata con attenzione dal nome del progetto e descritto come la Comunità europea (CE). La Grecia si unì alla CE nel 1981, che è stato l'anno dell'atto unico europeo - emanazione del graduale trasferimento dei poteri esecutivi, legislativi e giudiziari dai Stati membri alla CE denominati gli "strumenti". Spagna e Portogallo hanno sottoscritto la CE nel 1986, per un totale di dodici Stati membri. Nel 1990, la Germania dell'Est ha aderito come parte di una Germania unita.

Nel febbraio 1992, il trattato di Maastricht, o trattato sull'Unione europea, è stato firmato a Maastricht in Olanda da ministri degli esteri e delle finanze degli Stati membri. Il suo obiettivo era di impegnare le dodici nazioni nella collaborazione o in un "Unione sempre più stretta" su una serie di problemi diversi da quelle economiche e commerciali. A tal fine è stato rinominato la CE come l'Unione europea. Il trattato di Maastricht ha stabilito l'Unione economica e monetaria, che porterebbe alla fine a tutti gli Stati membri, in avere la condivisione di una moneta unica. La dimensione religiosa, sebbene non sia evidente, è stata la chiave per quello che è stata a formarsi. Tra i leader europei che sono stati più influenti nel favorire il Trattato di Maastricht all'ordine del giorno erano:
Jacques Delors e il primo ministro olandese Ruud Lubbers (entrambi gesuiti istruiti) come pure devoti cattolici:
Il Cancelliere tedesco Kohl e Felipe Gonzales, primo ministro di Spagna
.

Questi quattro leader erano tutti i prodotti del movimento sociale Cattolico, che ritiene che "non non c'è nessun compito più nobile di più nell'unificazione del nostro continente" e considera l'idea di un'Europa unita come essenzialmente un concetto cattolico.

Il trattato di Amsterdam in seguito è stato firmato nel 1997 come un'ulteriore tacca del nottolino di un'" Unione sempre più stretta", che significa in realtà, mai diminuire la sovranità, secondo il principio dell'acquis comunitario (che afferma "che una cosa è stata acquisita non può essere tolta").
Il trattato di Amsterdam ha dato più poteri alla Commissione non eletta e in particolare al suo Presidente non eletto come l'iniziatore, amministratore, Mediatore, negoziatore e custode dei trattati.

Il trattato di Nizza, firmato dal primo ministro Tony Blair, nel dicembre del 2000, è stato l'ultimo della serie di trattati, che hanno progressivamente prosciugato il Regno Unito della sua sovranità. A Nizza si è infine e irrevocabilmente stabilito l'UE come uno Stato sovrano federale. Un nuovo codice penale europeo, il Corpus Juris, sostituirà il codice penale britannico classico, di lunga data. Di questo nuovo codice mancano elementi vitali come la Prova dalla Giuria ed il Habeas Corpus.

Ancor prima del trattato di Nizza sia entrato in vigore, la Convenzione costituzionale dell'Unione europea, presieduta dall'ex Presidente francese Valery Giscard d'Estaing, ha prodotto la prima bozza di una Costituzione per l'Europa nell'ottobre 2002. Il 13 giugno 2003 è stata prodotta una versione definitiva del progetto del trattato che istituisce una Costituzione per l'Europa.

Sotto le regole della nuova Costituzione, nessuna nazione è ammessa per la secessione dall'UE ad eccezione di un voto a maggioranza di due terzi degli Stati membri che siano in accordo con la secessione.

L'Unione europea avrà la competenza in "tutti i settori della politica estera, compresa la definizione progressiva di una politica di difesa comune"; però grandi le decisioni devono essere unanime. La Corte europea, che acquisisce ampi poteri, farà in modo che gli Stati membri "sostengono attivamente e senza riserve la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione europea".

L'articolo 8 del progetto di Costituzione, che impone anche "l'obbligo di leale cooperazione vis-à-vis, la transfrontalieralità dell'Unione" degli Stati membri, rafforza la supremazia del diritto comunitario sulle leggi degli stati.

Ai  membri dell'Unione europea, la procura generale sarà in grado di perseguire la "criminalità", un termine acchiappa-tutto che consentirà a Bruxelles la suprema giurisdizione in tutta l'UE.

La Costituzione manca di qualsiasi dimensione democratica  e chiaramente mira a rafforzare la struttura di potere UE a beneficio dell' élite europea. Senza dubbio l'intenzione è di forzarlo attraverso il minimo controllo democratico reale.

Questo spirito di autocrazia assoluta che disciplina l'UE è spaventosamente simile allo spirito che le norme in Vaticano, "la prima sede è giudicata da nessuno, il Timbro di Roma sulle pagine della storia non è mai stato "nessuna responsabilità". Le sue leggi - anche di uno Stato membro- , "è unicamente il diritto del Pontefice stesso", nei casi citati che può giudicare. 
Lo stesso spirito di despotismo in entrambi i sistemi proclama ad alta voce alla suprema prudenza.

Se per stabilire la Costituzione per l'Europa è ratificata dal Parlamento UK, sarebbe la prima volta che il Regno Unito ha adottato o hanno aderito ad una costituzione scritta interamente.
Come può il Regno Unito adottare tale Costituzione, non avendo mai avuto una prima?

La risposta sembra essere semplice.
La gente deve dare il loro consenso. Non ci sarà nessun referendum.

La base principale del Parlamento UE è a Strasburgo, in Francia. La città simboleggia il sogno d'integrazione franco-tedesca che era al centro del Sacro Romano Impero di Carlo Magno.
Nel dicembre del 2000, l'Unione europea ha aperto il nuovo edificio del Parlamento.
Esso è modellato con il famoso quadro dell'artista olandese Pieter Breugel della torre di Babele. Breugel ha dipinto tale cuadro e ritrae la Torre incompiuta, come il nuovo edificio dell'EU, che è costruito a comparire incompiuto in stretta somiglianza con la pittura dell'artista.
All'esterno dell'edificio del Parlamento  vi è una statua della dea, Europa, cavalcando un Bufalo / Toro.
All'interno, la sua cupola visualizza un dipinto colossale della donna Cavalcando la "bestia".
Anche il simbolo della bestia viene "sponzorizzato" su alcune delle monete che sono state coniate "due euro".

Dopo il collasso dell'Impero romano nel quinto secolo, il Papato continuamente ha cercato di stabilire la stessa posizione dominante, come  i Cesari (i papi successivi infatti utilizzano lo stesso nome - Pontefice massimo).

Hanno fatto così da tessitura, sia temporali che spirituali, delle giurisdizioni e si presuppone che, a se stessi, all'ufficio del denominato "il vicario di Cristo".

In tale ruolo, nel corso di pochi secoli, erano in grado di soggiogare i re d'Europa, che divennero i loro vice regenti.Così da secolo in secolo, la "chiesa madre" è riuscita a estendere il suo potere, usurpando dei governi civili. Con il pretesto della religione ha piantato il proprio sistema gerarchico di governo, con le sue esigenze finanziarie esaustive, in ciascuno dei regni d'Europa.

La fusione delle cose sacre e civili.
Purtroppo questo è così ancora oggi e sarà così ancora una volta, una volta che il potere e il controllo sono stati consolidati nel nuovo "Stati Uniti d'Europa".

"Semper eadem", Roma non cambia mai.

La duplicità del papato perpetuo, la miscelazione dei poteri politici e spirituali sicuramente non potrebbe essere meglio ritratto nel rispetto nella parola di Dio che in Apocalisse 17.

La bandiera dell'Unione europea, blu con un design di dodici stelle in un cerchio deriva da dodici stelle che nella tradizione cattolica sono l'aureola intorno alla testa della Vergine Maria.
Le stelle derivano dalla convinzione che dodici è il simbolo della perfezione e di ciò che è immutabile.
Fini politici dietro tutti questi simboli sono molto discussi: il significato biblico, tuttavia, è rivelante.
Riguardo la scelta delle stelle dell'Europa, si legge su una pubblicazione dell'Unione europea:

"la bandiera ha le sue radici nel Romanismo, prende il suo simbolismo dal Romanismo e rappresenta l'ideale Cattolico."
Il design con la sua aureola di stelle è stato ispirato da molte immagini della Vergine Maria, il più importante dei quali è sulla finestra di vetro colorato del Consiglio d'Europa nella Cattedrale di Strasburgo.

"Mercato unico dell'Unione europea", "capitolo sociale" e "sussidiarietà" sono concetti di dottrina sociale cattolica, originario con Papa Pio XI nel 1930 e adottato da Hitler e garantiti dal Vaticano nel terzo Reich.
Il ministro delle finanze nazista Walter Funk, come l'architetto della "Nuova Europa di Hitler", ha rilasciato un compendio di documenti nel 1942 che conteneva i piani dettagliati per un'Europa tenendo in stretta somiglianza con l'Europa che ora sta emergendo. Documenti  descritti:
"la Comunità", "La moneta europea comune", "armonizzazione di tariffe della borsa europea", "una politica del lavoro comune e un principio regionale europeo"

Il terzo Reich, come l'Unione europea, è stato un tentativo di rilanciare l'Impero Romano.

La strategia più elevata del Vaticano e l'assenso della parte centrale Cattolica aveva portato Hitler al potere. Strumentale in questa strategia sono stati nel III Reich, il cancelliere Franz von Papen e il Nunzio Apostolico, Monsignor Pacelli, il futuro Papa Pio XII.
Von Papen nella storia, è descritto come l'uomo che ha ottenuto Hitler alla sua maggioranza di due terzi, ha firmato la legge che lo ha reso il capo di stato e fu anche responsabile per l'enormemente importante concordato con la Chiesa di Roma nel 1933.
Egli ha dichiarato, "Il terzo Reich è la prima potenza del mondo per mettere in pratica i nobili principi del papato." Incredibilmente, data la sua responsabilità sulle atrocità naziste, egli è stato assolto a Norimberga e più tardi divenne ciamberlano di Giovanni XXIII.

Pacelli, come Papa Pio XII, divenne famoso per il suo silenzio per l'Olocausto e altri terribili crimini commessi dai fascisti in Europa.

I tentativi del Vaticano di canonizzarlo, di fatti, sisono dimostrati altamente controversi.

La leadership nazista era principalmente Cattolica.

Hitler e Himmler furono notevolmente influenzati dai gesuiti, come era Mussolini, cui padre confessore è stato un gesuita.
Hitler ha detto di Himmler
, "in Himmler vedo il nostro Ignatius de Loyola."
Joseph Goebbels
era anche un ex-alunno dei Gesuiti, cosi come Walter Schellenberg, che ha guidato il SD o il Sicherheitsdienst, il servizio di sicurezza delle SS e prima di essere condannati a morte a Norimberga per crimini contro l'umanità, ha dichiarato che, "l'organizzazione SS è stata costituita da Himmler ai principi dell'ordine dei Gesuiti. I regolamenti e gli esercizi spirituali prescritti da Ignazio di Loyola erano quelli  che Himmler ha cercato di copiare esattamente il modello".

Nel 1898, i tedeschi hanno preso due cose importanti da Babilonia e dalla Turchia.
La sede di Satana, menzionati in Apocalisse 2, da Pergamon in Turchia e la porta di Ishtar da Babilonia.
Nel 1913 la ricostruzione della postazione di Satana è stata completata a Berlino e fu seguita da una cerimonia di apertura straordinaria di dedizione. Entro un anno la Germania era in guerra. Prima alla seconda guerra mondiale, Hitler ha costruito un modello dell'altare della postazione di Satana a Norimberga dal quale ha fatto alcuni dei suoi famosi discorsi, compreso un dichiarante sterminio degli ebrei.
La porta di Ishtar era il gateway, o porta d'ingresso per recarsi al tempio di Ishtar. Quando gli ebrei andarono in cattività in Babilonia passarono attraverso questa porta.

Il cancello erano immagini dei 337 demoni, il serpente-divinità babilonese.
337 nella numerologia ebraica significa "Inferno".
Pertanto, gli ebrei chiamato questo cancello la " Porta per l'inferno ".
I tedeschi hanno preso questo cancello da Babilonia e ricostruita a Berlino, dove si può essere vista oggi.

La lezione e avviso della storia è che regimi non democratici, i cui leader per dovere di fedeltà al Papa praticano "i nobili principi del papato" e minacciano la libertà individuale e svolgono la persecuzione religiosa.
Ad esempio, l'Inquisizione era viva nei Balcani negli anni quaranta. "Convertire o morire" era la scelta offerta a 900.000 serbi ortodossi, il nuovo stato della Croazia, gestito dalla marionetta nazista Anton Pavelich e primate cattolico, l'Arcivescovo Alois Stepinac.

200.000 erano stati "convertiti" mentre 700.000 che hanno preferito morire, sono stati torturati, uccisi, bruciati o sepolti vivi. Questa terribile persecuzione, effettuata principalmente da Ustaschi sacerdoti e frati "per il trionfo di Cristo e della Croazia", incluse molte delle peggiori atrocità della guerra:certamente le mutilazioni erano terribili, la ferocia terribile.

Poche persone sanno ciò che è avvenuto in Croazia durante la seconda guerra mondiale: notizie di esso sono state semplicemente soppresse!.
Essi  NON fanno capire ciò che è accaduto nei Balcani negli anni ' 90.
Il ristabilimento della Croazia come stato indipendente, durante la disintegrazione della Jugoslavia negli anni ' 90, è istruttivo. L'Unione europea, giudata sempre dalla stolta Germania, ha  ignorato la protesta di Gran Bretagna e di molte altre nazioni che questo NON accada.
Il Vaticano è stato il primo a riconoscere la Croazia.

Nel settembre 1991 con lo storico Andrew Roberts del Sunday Telegraph  ha espresso sorpresa che:

"quasi l'intero dei media occidentali hanno scelto il campione come i  i croati.... come i serbi sono attesi a reagire alla decisione di adottare il simbolo a scacchi dell'Ustaschi come la bandiera nazionale croata?"

Il Papato è stato predominante in tutta la storia dell'Europa.

Ha lasciato suo il marchio e il record per la maggior parte delle grandi nazioni. In tempi passati ha dimostrato di essere totalmente dominante nel suo controllo di re e principi. Tutta la storia del mondo occidentale oltre quattordici secoli è stato afflitta da intrighi e macchinazioni della Chiesa di Roma nel perseguimento incessante del suo design globale.

Secondo le parole dello storico Wiley:

"... per quanto riguarda l'influenza del papismo sul governo, fosse facile dimostrare, che il Papato ha ritardato l'avvento del governo rappresentativo e costituzionale per tredici secoli. La superstizione è la madre del despotismo; il cristianesimo è il padre della libertà. Non è vero che la storia passata del mondo più abbondantemente stabilisce questo. Fu attraverso il cristianesimo che l'elemento democratico in primo luogo è venuto nel mondo. Il governo del Papa è l'antipode del governo costituzionale: essa centra tutta la potenza su di un'uomo: essa così via terra per diritto divino; e pertanto è essenzialmente ed eternamente antagonista all'elemento costituzionale. La sua dominanza lungo e largo in Europa, forma la Gran barriera al progresso dell'elemento popolare nella società e per l'erezione di un governo costituzionale in tutto il mondo."

Ancora una volta siamo giunti a un momento decisivo nella storia. Ancora una volta il Vaticano è impegnata nell'immissione e la punzonatura dei i suoi rituali sul volto di Europa per promuovere l'agenda familiare. Lo fa in un certo numero di modi diversi, diretti dai più alti livelli di comando in Vaticano.
In primo luogo, essa opera direttamente attraverso i suoi ambasciatori civili in ogni nazione europea.
Secondo l'Almanacco Cattolico dei "Rappresentanti pontifici" in ricevere dal Pontefice la carica di rappresentarlo in modo fisso in varie nazioni o regioni del mondo.
In secondo luogo, la Chiesa tratta anche direttamente e legalmente con singole nazioni attraverso i suoi sistemi giuridici concordati. Meno direttamente, opera attraverso la rappresentazione e l'influenza nella maggior parte delle agenzie governative di Europa. Questo coinvolgimento, soprattutto nel settore della finanza e delle imprese, è documentato nel suo Almanacco sotto il titolo di "Organizzazioni governative".
Questi includono l'ONU, il Consiglio d'Europa, l'organizzazione degli Stati americani, l'organizzazione internazionale per l'unificazione del diritto privato e internazionale del fiore, tra gli altri.
Molte delle sue persone hanno accesso alle posizioni nella struttura della loro nazione. Come cattolici, essi sono gravati dal Vaticano per l'utilizzo di un'influenza e posizione di portare tale nazione in linea con la politica Papale su qualsiasi questione particolare.

La Chiesa Cattolica però esteriormente è politicamente forte, mentre è debole interiormente e spiritualmente. Dalle sue leggi e cerimonie, suoi vescovi, sacerdoti e laici sono tenuti ad accettare il sistema che riconosce il Papa come "Padre" universale.Dalle sue tradizioni, la storia e crisi, è evidente che è un'istituzione dove manca una certa parola, uno che cammina nelle tenebre e all'ombra della morte.

La Chiesa di Roma è uno dei principali operatori nel " totalitarismo strisciante" del nuovo ordine mondiale.
I suoi disegni sull'UE sono una parte importante della strategia globale di distensione.
Abbiamo bisogno di guardare come il "quarto Reich" emerge fuori del suo embrione.
Tutti siamo comandati ad essere sentinelle, "
per guardare e pregare".


Non esiste una vera e propria unità di tutti i veri credenti in tutto il mondo.
Ma, c'è, una sola fede.

Sfoglia agosto        ottobre
calendario
adv